• Iscriviti per ottenere il 10% di sconto sul tuo primo ordine
  • Spedizione gratuita a partire da 40€
  • Iscriviti per ottenere il 10% di sconto sul tuo primo ordine
  • Spedizione gratuita a partire da 40€
  • Iscriviti per ottenere il 10% di sconto sul tuo primo ordine
  • Spedizione gratuita a partire da 40€
  • Iscriviti per ottenere il 10% di sconto sul tuo primo ordine
  • Spedizione gratuita a partire da 40€
  • Iscriviti per ottenere il 10% di sconto sul tuo primo ordine
  • Spedizione gratuita a partire da 40€
AROMATERAPIA, oli essenziali

Oli essenziali: precauzioni d'uso e potenziali pericoli

Come evitare pericoli provenienti da un uso improprio degli oli essenziali?

Esistono diversi modi di utilizzare gli oli essenziali: per via orale, inalatoria o cutanea, o anche per diffusione atmosferica.

Gli oli essenziali sono ideali per il benessere quotidiano di tutta la famiglia, purché utilizzati in modo corretto e prudente. In effetti, sono molto potenti e possono essere responsabili di effetti collaterali, soprattutto se usati in modo inappropriato. Le conseguenze sono spesso benigne ma a volte possono essere più gravi: irritazioni, allergie, convulsioni...

Come evitare quindi incidenti e sfruttare appieno le virtù degli oli essenziali?

Controllare attentamente per quale via di somministrazione può essere utilizzato l'olio essenziale

Gli oli essenziali possono essere utilizzati in modi diversi.

Oli essenziali, precauzioni d'uso

Per conoscere le diverse vie di somministrazione, ti proponiamo una consulenza dedicata per saperne di più e diventare cosi un esperto di aromaterapia.

LEGGI IL CONSIGLIO

 
Le precauzioni d'uso dipendono dall'olio essenziale utilizzato ma anche dalla via di somministrazione scelta: diffusione, respiratoria, orale, cutanea.

Via orale :

Non mettere mai gli oli essenziali direttamente in bocca.

Possono irritare o bruciare le mucose. Pertanto, è necessario utilizzare sistematicamente un supporto per assorbire gli oli essenziali: zolletta di zucchero, cucchiaio di miele o olio vegetale commestibile oppure una compressa neutra.

Seguire sempre le istruzioni e le precauzioni per l'uso elencate nel foglietto del prodotto.

Prestare particolare attenzione con alcuni oli essenziali molto potenti (origano compatto, santoreggia di montagna, cannella di Ceylon, chiodi di garofano, timo a timolo, ecc.) per evitare potenziali pericoli.

Ad esempio, se hai ingerito accidentalmente ½ flacone di olio essenziale, non aspettare che i sintomi cerchino aiuto.

Contatta immediatamente il centro antiveleni della tua regione oppure il 112.
Puoi sciacquarti la bocca ma soprattutto non bere (niente acqua, latte o olio), non incitare il vomito e segui le istruzioni del centro antiveleni.

Via cutanea :

La maggior parte degli oli essenziali richiede anche buone regole per garantirne l'utilizzo quando applicati sulla pelle. Alcuni, infatti, possono irritare o, peggio ancora, bruciare la pelle o le mucose (Origano Compatto, Cannella di Ceylon, ecc.). Altri possono causare fotosensibilizzazione cutanea, in particolare gli oli essenziali con scorza di agrumi (limone, mandarino…).
Infine, nelle persone allergiche, gli oli essenziali possono potenzialmente causare un'allergia.

Se hai il minimo dubbio, fai riferimento alle istruzioni o ad un libro di esperti di aromaterapia, oppure chiedi consiglio al tuo farmacista.

Sulla pelle, gli oli essenziali possono essere utilizzati in diversi modi:

  • Applicazione locale : si tratta di applicare l'olio essenziale su un punto ben preciso. Solo in questo caso alcuni oli essenziali possono essere consigliati puri. Esempio: occasionalmente, l'olio essenziale di tea tree può essere applicato puro su un singolo brufolo. Se invece l'applicazione è quotidiana, più estesa o avete la pelle sensibile/reattiva, dovete imperativamente diluire l'olio essenziale in un olio vegetale.

  • Massaggio : è generalmente praticato su aree più ampie del corpo o del viso. La diluizione degli oli essenziali in un olio vegetale idoneo (mandorla dolce, jojoba, ecc.) è obbligatoria per evitare irritazioni o scottature della pelle.

  • Bagno-Doccia : Poiché gli oli essenziali non sono solubili in acqua, devono essere miscelati con una sostanza grassa solubile (es. latte di mandorla) o con una base neutra specifica per bagno e doccia. Attenzione, più l'olio essenziale è irritante, più aumenta la quantità di base neutra. Alcuni oli essenziali dermocaustici sono assolutamente sconsigliati per il bagno o la doccia (Origano, Cannella, ecc.).

Sii particolarmente vigile se hai la pelle sensibile o tendenza alle allergie!

Eseguire sempre un test cutaneo prima di utilizzare un olio essenziale:

  1. Applicare una piccola quantità di olio essenziale con un batuffolo di cotone nell'incavo del gomito.
  2. Ripeti questo test 12 ore dopo, attendi poi altre 12 ore.

Se non vedi alcuna reazione, puoi usare questo olio essenziale.

Se dopo aver applicato l'olio essenziale la pelle improvvisamente brucia, arrossisce o prude, ricorda sempre di risciacquare la zona dolorante con olio vegetale (mandorle dolci, girasole, oliva, qualsiasi cosa). Questo gesto S.O.S permette di diluire l'olio essenziale e lenire immediatamente il dolore. In assenza di olio vegetale, risciacquare abbondantemente con acqua pulita.

Lavati sempre le mani dopo aver usato l'olio essenziale per evitare che entri negli occhi.

In caso di contatto con gli occhi, sciacquare immediatamente gli occhi con acqua per almeno 10 minuti per evitare disturbi visivi o danni alla cornea.

Se i sintomi persistono, consultare immediatamente un medico specialista (dermatologo, oculista) o il proprio medico di base.

In caso di emergenza, contatta immediatamente il centro antiveleni della tua regione oppure chiama il 112.

Via respiratoria :

Attenzione, non tutti gli oli essenziali possono essere utilizzati per inalazione o diffusione. Alcuni possono irritare gravemente le vie respiratorie e gli occhi a seconda delle modalità d'uso (Santoreggia di montagna, Origano compatto, Chiodi di garofano, Cannella di Ceylon, ecc.).

Attenzione ! Anche per via respiratoria devono essere rispettate le precauzioni d'uso (bambini < 7 anni, donne in gravidanza o che allattano, persone con asma, epilessia, ecc.) degli oli essenziali.

Gli oli essenziali sono estratti vegetali particolarmente volatili che si disperdono rapidamente nell'aria e nelle vie respiratorie.
Diverse tecniche sono possibili per sfruttare le loro proprietà riconosciute.

  • Inalazione a secco : consiste nell'inalare profondamente l'olio essenziale subito dopo averlo applicato su un fazzoletto (carta, tessuto).
    La maggior parte degli oli essenziali viene utilizzata in questo modo.
  • Inalazione umida : prima si versa l'olio essenziale in abbondante acqua bollente poi si inalano i vapori con il naso e/o la bocca.
    Non versare mai l'olio essenziale nell'acqua bollente per evitare il rischio di schizzi e ustioni. Questo utilizzo richiede una buona conoscenza degli oli essenziali che possono causare irritazioni alle vie respiratorie e agli occhi o quelli che contengono un alto livello di chetoni (menta piperita, rosmarino con canfora, ecc.).
  • Diffusione : si pratica sempre con l'ausilio di un apposito diffusore di oli essenziali. Utilizzare un diffusore specifico con nebulizzazione a freddo, calore dolce o umidificazione ad ultrasuoni.
    Non scaldare mai gli oli essenziali su una tazza riscaldata da una candela, la fiamma denatura i principi attivi che rilasciano composti nocivi.
    Fai attenzione con il tuo animale domestico, il diffusore non deve essergli accessibile in quanto vi è il rischio che ingerisca l'olio essenziale. Inoltre, se utilizzi una potente tecnica di diffusione (nebulizzazione, vaporizzazione, ecc.), il tuo animale potrebbe essere disturbato, quindi assicurati di diffondere al di fuori della sua presenza.
    Attendere 30 minuti prima di far entrare l'animale nella stanza. La stessa precauzione deve essere osservata con i bambini di età inferiore a 7 anni.
    Mai diffondere un olio essenziale puro in modo continuo, soprattutto in presenza di soggetti sensibili come bambini sotto i 7 anni, anziani o asmatici...

Alcuni oli essenziali irritanti detti dermocaustici (carvacrolo, timolo, eugenolo, ecc.), ricchi di chetoni (canfora, mentone, ecc.) o di mentolo (menta piperita) hanno regole d'uso ben precise.

olio essenziale, diffusore di oli essenziali

Per verificare che l'olio essenziale che vuoi utilizzare sia perfettamente compatibile con la diffusione, consulta i nostri consigli.

LEGGI IL CONSIGLIO

 Se dopo aver diffuso un olio essenziale iniziano a insorgere dei disagi (tosse, difficoltà respiratorie, ustioni alla pelle o agli occhi, ecc.), interrompi immediatamente la diffusione dell'olio essenziale, esci immediatamente dalla stanza e prendi un po' d'aria fresca.

Aerare e ventilare la stanza.

Se i sintomi persistono consultare un medico. In caso di aggravamento contattare il 112.

Rispettare sempre le precauzioni per l'uso degli oli essenziali

A chi è sconsigliato l'uso degli oli essenziali?


Ai bambini di meno di 7 anni

Nei bambini, molti oli essenziali non sono generalmente raccomandati prima dei 7 anni. Per i bambini sotto i 7 anni sono disponibili soluzioni pronte all'uso che consentono di sfruttarne appieno i vantaggi in tutta sicurezza.

Alle donne incinta e in allattamento

Molti oli essenziali sono vietati durante la gravidanza (soprattutto il primo trimestre) e durante l'allattamento perché gli oli essenziali arrivano nel latte materno.

Malattie di lunga durata

In caso di problemi renali o epatici, disturbi convulsivi, patologie cardiovascolari o nelle persone soggette a epilessia, asmatici e, in generale, in caso di cure mediche, malattie croniche o anamnesi, chiedere sempre il parere di un operatore sanitario, medico di base o farmacista.

Se stai assumendo cure mediche giornaliere

In particolare in caso di patologie renali, epatiche, cardiovascolari o in soggetti affetti da epilessia, asma, cancro e tutte le altre patologie gravi. Non utilizzare mai oli essenziali senza consultare il farmacista.

Se siete particolarmente allergici

Ti consigliamo di consultare il tuo allergologo prima di utilizzare gli oli essenziali. Non utilizzare su persone allergiche senza prima eseguire un test cutaneo: applicare 1 goccia di olio essenziale sull'incavo del gomito, attendere 12 ore e poi ripetere per verificare la presenza di una reazione allergica.

Se sai di essere allergico a uno dei componenti dell'olio essenziale, non usarlo senza il consiglio del tuo allergologo.
In caso di allergia all'aspirina® o ad altri derivati ​​del salicilato, non utilizzare mai oli essenziali come Gaultheria o Ylang Ylang...

Quali sono le regole essenziali da seguire quando si utilizzano gli oli essenziali?

  1. Rispettare scrupolosamente i dosaggi, le precauzioni d'uso, la durata del trattamento e la via di somministrazione.
    Gli oli essenziali sono estratti molto attivi, il cui uso deve essere rigoroso. Per fare questo, conserva sempre il tuo olio essenziale nella sua confezione originale, con le sue istruzioni, a cui puoi fare riferimento in qualsiasi momento.
  2. Non sostituire senza conoscere un olio essenziale con un altro, anche se il loro nome è simile!
    I rischi di tossicità dell'olio essenziale variano da un olio essenziale all'altro.
  3. Lavarsi sempre accuratamente le mani dopo aver utilizzato un olio essenziale.
  4. Evitare il contatto con occhi, orecchie o condotti uditivi, naso, mucose e pelle lesa. Non iniettare mai un olio essenziale per via intramuscolare o endovenosa.
  5. Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini.
  6. Conservare al riparo dalla luce, dall'aria e dal calore nella confezione originale tra 5°C e 30°C.
  7. In caso di grave abuso: contattare immediatamente il centro antiveleni della propria regione e/o il 112.

Quali sono i pericoli causati dall'uso improprio di alcuni oli essenziali?

Alcune delle molecole aromatiche contenute negli oli essenziali possono essere tossiche per l'organismo se non vengono rispettate le precauzioni d'uso, i dosaggi, le vie di somministrazione e le durate di utilizzo.

È importante rendersi conto che gli oli essenziali non sono dannosi per la salute se usati correttamente (con controindicazioni e dosaggi rispettati).

Epatotossicità (problemi al fegato)

Alcuni oli essenziali possono diventare epatotossici e causare problemi al fegato se non vengono seguite le istruzioni e le precauzioni per l'uso. Sono inoltre vietati alle persone con malattie del fegato.

Gli oli essenziali contenenti fenoli (chiodi di garofano, origano compatto, santoreggia, timo timolo, ecc.) o aldeidi cinnamici (corteccia di cannella) se assunti per via orale, possono affaticare il fegato. Di conseguenza, sono associati ad un estratto vegetale epatoprotettivo (Cardo mariano) o ad un olio essenziale (Rosmarino a verbenone) o ad un'essenza epatoprotettiva (Limone). Gli oli essenziali fortemente antibatterici che contengono fenoli (chiodi di garofano, timo con timolo, origano compatto, cannella in foglia, santoreggia di montagna, ecc.) o fenoli di etere metilico (dragoncello, basilico esotico) devono essere evitati per via orale e usati con cautela prima dei 12 anni.

Allo stesso modo, fai attenzione alle mentine ricche di mentofurano che sono dannosissime per il fegato.

Seguire le istruzioni e le precauzioni d'uso riportate sul foglio illustrativo. Non assumerli mai per più di 8 giorni di seguito e combinarli, se possibile, con un estratto vegetale epatoprotettivo (pianta o olio essenziale) sopra descritto. In caso di dubbio, chiedi sempre consiglio ad un farmacista.

Nefrotossicità (problemi renali)

Gli oli essenziali possono diventare nefrotossici e danneggiare il sistema renale se usati in modo improprio.

Gli oli essenziali con un alto livello di monoterpeni (cipresso, ginepro, la maggior parte dei pini e abeti, ecc.) assunti per via orale possono presentare tossicità renale (in caso di uso prolungato o in caso di sovradosaggio).

Di conseguenza, si dovrebbe chiedere il parere di un operatore sanitario prima del loro utilizzo, in caso di problemi renali e prima dei 7 anni di età.

Oli essenziali con alti livelli di monoterpeni:

Cisto ladanifero, Limone, Cipresso, Incenso, Abete nero, Ginepro, Mandarino verde, Maggiorana a conchiglia, Arancio dolce, Pompelmo, Pino silvestre, Abete siberiano, Tea tree...

Neurotossicità

Gli oli essenziali possono causare problemi al sistema nervoso e sono vietati alle persone con epilessia e una storia di convulsioni, così come agli anziani, ai bambini di età inferiore ai 7 anni o alle persone con problemi cardiaci (mentolo e canfora in particolare).

Oli essenziali con chetoni : Elicriso, Lavanda Spica, Cedro dell'Atlante, Menta Piperita, Rosmarino con Canfora, Rosmarino a Cineolo, Rosmarino a Verbenone...

Oli essenziali con mentolo: Menta piperita, menta di campo…

Oli essenziali con eucaliptolo : Eucalipto radiato e globulo, Ravintsara, Niaouli, Rosmarino a Cineolo o con Canfora, Mirto, Alloro nobile…

Irritazione o bruciore

Gli oli essenziali contenenti molecole dermocaustiche possono causare gravi irritazioni o addirittura ustioni sulla pelle e sulle mucose. Si utilizzano quindi diluiti in olio vegetale, con una concentrazione massima del 2 o 3%.

Evitare il contatto diretto con la pelle o con le mucose quando si utilizzano oli essenziali puri che contengono componenti dermocaustici, altamente irritanti.

Questi oli essenziali devono sempre essere fortemente diluiti in olio vegetale prima dell'uso.

Oli essenziali dermocaustici e molto irritanti (usare all'1 o anche al 3% massimo):

  • Carvacrolo: Origano spagnolo, origano ad infiorescenze compatte, origano comune, santoreggia;
  • Timolo : Timo a timolo, Timo con foglie di sarriette;
  • Eugenolo : Chiodi di garofano, cannella di Ceylon o cinese;
  • Estragolo (metilcavicolo) : Basilico esotico o tropicale e Dragoncello;
  • Cinnameldeide : Cannella di Ceylon o cinese (corteccia)

Oli essenziali irritanti (usare dal 10 al 20%):

  • Monoterpeni (alfa-pinene, mircene, sabinene, limonene…) : Bergamotto, Cisto, Limone, Cipresso, Incenso, Abete Nero, Ginepro,  Arancio Dolce, Mandarino Verde, Maggiorana, Pompelmo, Pino Silvestre, Abete Siberiano, Tea Tree
  • Citrali : Lemongrass, Verbena, Litsea citrata
  • Citronella : Citronella di Java, Eucalipto limone

In caso di dubbio, chiedi consiglio ad un farmacista prima di utilizzare questi oli essenziali.

Allergie

Attenzione alle reazioni allergiche che sono sempre possibili. Alcuni soggetti sono particolarmente sensibili soprattutto in caso di malattie o disturbi, come l'asma. Eseguire, se necessario, un test di tollerabilità cutanea: applicare 1 o 2 gocce di olio essenziale sull'incavo del gomito e attendere 12 ore per poi ricominciare e attendere altre 12 ore per verificare l'assenza di reazione.

Le persone allergiche ai seguenti frutti, verdure o spezie: mela, nocciola, carota, sedano, ciliegia, pera, pesca, susina, fragola, lampone, mela cotogna, kiwi, melone, arachidi, paprika, pomodoro e patate sono probabilmente allergiche ad alcuni oli essenziali.

Fotosensibilità (sole)

Alcuni oli essenziali hanno molecole che reagiscono all'esposizione al sole, in particolare sotto forma di reazioni (macchie marroni) e arrossamenti sulla pelle. Questo è principalmente il caso delle essenze di scorza di agrumi (Limone, Pompelmo, ecc.).

Alcuni oli essenziali contenenti furocumarine rendono la pelle reattiva alla luce solare.
Non assumere per via orale e non applicare sulla pelle prima dell'esposizione al sole oli essenziali fototossici: Angelica, Bergamotto, Sedano, Limone, Mandarino, Arancia Amara, Pompelmo, Petit Grain Biagarade..

Potrebbero causare la comparsa di antiestetiche macchie marroni.

Quando si utilizza un olio essenziale fotosensibilizzante, attendere 24 ore prima di esporsi nuovamente al sole o ai raggi UV.

Se hai anche solo il minimo dubbio, chiedi consiglio ad un medico o al farmacista.


    Attenzione: Questo articolo è un'informazione indicativa, non sostituisce in alcun modo il consiglio di un medico, farmacista o altro operatore sanitario.
    Per qualsiasi uso terapeutico consultare un medico o un farmacista. Fare riferimento con attenzione alle controindicazioni e precauzioni per l'uso di ciascun olio essenziale. In caso di dubbio, contattare un operatore sanitario.


    Fonti : Estratti dai libri "Aromatherapia, tout sur les huiles essentielles" e "Huiles essentielles, huiles végétales & hydrolats : Mes indispensables", di Isabelle Pacchioni, Editions Aroma Thera.

    Iscriviti per conoscere le novità e le offerte esclusive Puressentiel. Utilizzeremo i tuoi dati personali come precisato nella nostra Politica di confidenzialità .

    Consegna offerta
    Consegna offerta
    a partire da 40€ di acquisto
    Servizio clienti
    Servizio clienti
    Hai bisogno di aiuto? Contattaci
    1 regalo offerto
    1 regalo offerto
    senza minimo di spesa
    Tutti i nostri prodotti
    Tutti i nostri prodotti
    Tutti i nostri prodotti e le novità sono presenti sul sito internet
    Iscriviti alla Newsletter e ricevi uno sconto del 10%
    Iscriviti per conoscere le novità e le offerte esclusive Puressentiel. Otterrai subito il 10% di sconto sul tuo primo ordine. Utilizzeremo i tuoi dati personali come precisato nella nostra Informativa Privacy.
    Il mio carrello 0
    ( x )
    - +
    Eliminare
    No
    Offerto
    Quantità
    Non sono presenti prodotti nel tuo carrello
    Ti piacerà anche
    Gel Disinfettante Mani
    Purificante
    Gel Disinfettante Mani
    • 80 ml
    • 250 ml
    • 975 ml
    €6,95
    Purificante Spray Per L’Aria
    Purificante
    Purificante Spray Per L’Aria
    • 500 ml
    • 200 ml
    • 75 ml
    €23,90
    Sonni Sereni Spray Per L'Aria
    Sonni Sereni
    Sonni Sereni Spray Per L'Aria
    • 200 ml
    €23,90