Maggiorana (maggiorana a conchiglia o maggiorana dei giardini)

Origanum majorana

La maggiorana (Origanum majorana) è una pianta annuale o biannuale di 60 centimetri, della famiglia delle Lamiacee e originaria dell'est del bacino del Mediterraneo (Cipro, Egitto, Turchia).

  • Bagno

  • Applicazione cutanea, massaggio

  • Via orale

  • Via respiratorie, diffusione

Sulla pelle sensibile bisogna evitare l'applicazione dell'olio essenziale di maggiorana puro e diluirlo al 50% in olio vegetale. Non va usato a dosi elevate per lunghi periodi perché presenta il pericolo di vertigini e di assuefazione.

Non usare: nelle donne in gravidanza o che allattano, nei bambini di età inferiore ai tre anni, nei soggetti allergici a uno dei componenti (limonene), nei soggetti asmatici, durante il primo utilizzo, senza il parere di un allergologo, per un periodo prolungato nei soggetti con insufficienza renale funzionale (monoterpeni).

Ansia
Mettere 2-3 gocce di olio essenziale di maggiorana a livello del polso, sul plesso solare e lungo la colonna vertebrale, 4 volte al giorno.

Tristezza
Depositare 1 goccia di olio essenziale di maggiorana sul lato interno di ogni polso e respirare profondamente.

Dolori gastrici
Ingoiare 2 gocce di olio essenziale di maggiorana su una compressa neutra, in un cucchiaino di olio d'oliva o su uno zuccherino alla comparsa del dolore, se è puntuale, o prima di ogni pasto per 20 giorni se è cronico.

Sinusite
1 goccia di olio essenziale di eucalipto radiata, 1 goccia di olio essenziale di maggiorana. Prendere 2 gocce su una compressa neutra 3 volte al giorno per 5 giorni.

Cresce molto bene su terreni aridi ma non sopporta l'umidità fredda. Gli steli sono villosi, con foglie arrotondate e leggermente dentate.

La maggiorana è nata da un incidente. Nel tempo in cui il mondo profumava di buono, Amarakos era incaricato del trattamento dei profumi alla corte di Cinyre. Un giorno, ebbe la sventura di rompere un vaso dal contenuto squisito e "sbiancò dal dolore". Gli dei, mossi da pietà, lo trasformarono in maggiorana o origano (amarakos). In Egitto, la maggiorana veniva usata per gli unguenti e le fumigazioni. I greci l'applicavano sotto forma di impiastro sugli arti dolenti e la offrivano agli dei. Dioscoride identificò la proprietà principale della pianta: "Combatte le fermentazioni acide dello stomaco." La sua essenza, in base al "Tariffario del Maximum" (301 d.C.) veniva venduta a Roma a 100 denari la libbra, cioè più dell'olio di rosa. Nel Medioevo, la maggiorana, detta "scaccia pulci", portava fortuna e curava quasi tutto. Il celebre medico tedesco Fabricius von Hilden (1560-1634) lo usò per curare da un "raffreddore cerebrale", l'illustre generale Wallenstein, che lo ricompensò con "200 scudi d'oro".

ERBARIO AROMATICO & RICETTE

Tutte le piante dalla A alla Z o come utilizzare gli oli essenziali con molti suggerimenti e ricette.

Scoprire

Accetto

Proseguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookies o altri traccianti allo scopo di realizzare statistiche di visita e ottimizzare la funzionalità del sito. Per saperne di più e configurare i traccianti.

Poiché il sito Internet è essenzialmente destinato ad essere ricevuto sul territorio (italiano), il sito e il suo utilizzo sono disciplinati dalla legislazione italiana, conformemente alle disposizioni riportate sulle (CGU)