Legno di rosa

Aniba rosaeodora

Il legno di rosa (Aniba rosaeodora) è un albero della famiglia delle Lauracee originario dell'Amazzonia e della Guyana.

  • Bagno

  • Applicazione cutanea, massaggio

  • Via orale

  • Via respiratorie, diffusione

L'olio essenziale di legno di rosa è molto ben tollerato.

Non usare: nelle donne in gravidanza o che allattano, nei bambini di età inferiore ai tre anni, nei soggetti allergici a uno dei componenti (gerianolo, linalolo, limonene), nei soggetti asmatici, durante il primo utilizzo, senza il parere di un allergologo.

Depressione
1 goccia di olio essenziale dell'albero del tè, 1 goccia di olio essenziale di legno di rosa, 1 goccia di olio essenziale di maggiorana, 1 goccia di olio essenziale di neroli, 1 goccia di olio essenziale di verbenone, 1 goccia di olio essenziale di verbena citronata.

Applicare questa miscela sul plesso solare, sulla volta plantare, sul lato interno dei polsi e lungo la colonna vertebrale 2 volte al giorno per 2 settimane.

Idratazione cutanea
Mettere 2 gocce di olio essenziale di legno di rosa in un cucchiaino di olio vegetale di borragine, di mandorla dolce o di onagro o nella crema di trattamento abituale. Da notare: l'olio essenziale di legno di rosa è sempre più difficile da trovare (soprattutto bio) a causa dell'eccessivo sfruttamento delle foreste. Può essere sostituito con quello del legno di rosa asiatico (Cinnamomum camphora linalolifera, che ha una formula chimica molto simile). 

Il suo legno odorante, di colore rosato e di grana fine, è duro, compatto e massiccio. È utilizzato in profumeria e in ebanisteria dove si impiegano varie specie malgasce del genere Dalbergia, che comprende anche i palissandri. In Brasile il legno di rosa locale è Dalbergia nigra. Un'altra famiglia, quella delle Fabacee, comprende delle specie di legno comunemente chiamate legno di rosa. Si tratta in particolare dello Pterocarpus indicus, che designa il legno di rosa proveniente dalla Birmania. Anche il Thespesia populnea, della famiglia delle malvacee, è chiamato legno di rosa. L'albero è stato scoperto nel 1925 nella foresta amazzonica dove gli indiani lo impiegavano da sempre nella loro farmacopea tradizionale. Da allora è stato oggetto di uno sfruttamento eccessivo e negli anni '60 venivano abbattute cinquantamila tonnellate l'anno. In Madagascar questo sfruttamento forsennato ha suscitato indignazione e il divieto di esportazione. Il legno di rosa, a rischio estinzione, oramai è protetto dall'Unione internazionale per la conservazione della natura (UICN). Divenuto sinonimo di raffinatezza e di lusso in Occidente, ha ispirato i romanzieri, da Balzac a Sharyn McCrumb (Un cercueil en bois de rose, 1999).

ERBARIO AROMATICO & RICETTE

Tutte le piante dalla A alla Z o come utilizzare gli oli essenziali con molti suggerimenti e ricette.

Scoprire

Accetto

Proseguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookies o altri traccianti allo scopo di realizzare statistiche di visita e ottimizzare la funzionalità del sito. Per saperne di più e configurare i traccianti.

Poiché il sito Internet è essenzialmente destinato ad essere ricevuto sul territorio (italiano), il sito e il suo utilizzo sono disciplinati dalla legislazione italiana, conformemente alle disposizioni riportate sulle (CGU)