Gaultheria (o wintergreen)

Gaulthéria fragrantissima

La gaultheria è un piccolo arbusto di meno di 15 cm della famiglia delle Ericacee che cresce nella foresta del Nepal (Gaultheria fragrantissima syn. punctata) , in Cina (Gaultheria yunnanensis) e in Nord America (Gaultheria procumbens).

  • Bagno

  • Applicazione cutanea, massaggio

  • Via orale

  • Via respiratorie, diffusione

La via raccomandata è l'applicazione topica. Tuttavia l'olio essenziale di gaultheria puro talvolta è irritante per la pelle, in particolare nelle persone sensibili, e deve preferibilmente essere utilizzato diluito in olio vegetale (al massimo al 25% di concentrazione di olio essenziale). Può essere usato puro su una superficie ridotta, ma bisogna essere preparati al suo effetto revulsivo, vasodilatatore e infiammatorio che può rivelarsi irritante. Conviene effettuare un test cutaneo prima di usarlo.

Non usare: nelle donne in gravidanza o che allattano, nei bambini di età inferiore ai sei anni, nei soggetti allergici all'aspirina e ai salicilati in generale, in caso di trattamento anticoagulante.

Indolenzimenti
Diluire 2 gocce di olio essenziale di gaultheria in 10 gocce di olio vegetale di arnica. Applicare questa preparazione prima e dopo lo sforzo.

Distorsioni, contusioni traumatiche
2 gocce di olio essenziale di gaultheria, 2 gocce di olio essenziale di elicriso, 5 gocce di olio vegetale. Applicare con un massaggio leggero 2 volte al giorno per 7 giorni.

I suoi fiori, da bianchi a rosa pallido, sono posti alla base delle foglie e hanno la forma di campanelle. A ottobre e a marzo producono delle bacche di colore rosso scarlatto.

La gaultheria deve il suo nome a Jean-François Gaulthier (1708-1756), medico-botanico del re in Quebec. Nota che gli eschimesi e gli indiani del Canada masticano o fanno infusi con le foglie di gaultheria dall'alba dei tempi per far scendere la febbre e lenire il dolore. Questa fata del Grande Nord, detta "tè dei boschi" in Quebec, ha svolto un ruolo importante in farmacologia: nel XIX secolo l'America del nord forniva all'Europa "l'essenza di wintergreen" estratta per corrente di vapore da tutta la pianta. Nel 1844, William Proctor, "padre della farmacia americana" e il francese Auguste Cahours isolarono il costituente principale di questo olio essenziale, "il salicilato di metile", poi Cahours, per idrolisi, sintetizzò l'acido salicilico che fu utilizzato come medicamento contro i reumatismi prima della sintesi dell'acido acetilsalicilico, molecola più nota con il nome di aspirina®.

ERBARIO AROMATICO & RICETTE

Tutte le piante dalla A alla Z o come utilizzare gli oli essenziali con molti suggerimenti e ricette.

Scoprire

Accetto

Proseguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookies o altri traccianti allo scopo di realizzare statistiche di visita e ottimizzare la funzionalità del sito. Per saperne di più e configurare i traccianti.

Poiché il sito Internet è essenzialmente destinato ad essere ricevuto sul territorio (italiano), il sito e il suo utilizzo sono disciplinati dalla legislazione italiana, conformemente alle disposizioni riportate sulle (CGU)