Eucalipto radiata (o eucalyptus officinale)

Eucalyptus radiata

Albero di origine australiana dal tronco grigio bluastro che può raggiungere i trenta metri, l'eucalipto radiata (Eucalyptus radiata) appartiene alla famiglia delle Mirtacee.

  • Bagno

  • Applicazione cutanea, massaggio

  • Via orale

  • Via respiratorie, diffusione

L’olio essenziale di eucalipto radiata è molto ben tollerato in applicazione topica nei bambini piccoli: in questo caso usarlo sempre diluito al 50% in un olio vegetale.

L’eucalipto limonato ha proprietà specifiche: antinfiammatorio e antalgico (artrosi, tendinite, reumatismi, distorsioni, artrite, mal di testa, mestruazioni dolorose). Il suo olio essenziale tratta anche i disturbi cutanei (herpes zona, piede dell'atleta, micosi, pruriti). È anche un buon zanzaricida.

Non usare: nelle donne in gravidanza o che allattano, nei bambini di età inferiore ai tre anni (e inferiore a sette anni per via orale e per l'eucalipto globuloso), nei soggetti con precedenti epilettici (attenzione soprattutto ai bambini che hanno presentato convulsioni ipertermiche), nei soggetti allergici a uno dei componenti (gerianiale, limonene, linalolo, nerale), nei soggetti asmatici, durante il primo utilizzo, senza il parere di un allergologo, in caso di trattamento superiore a qualche giorno (pillola, anticoagulanti, chemioterapia, ecc.).

Febbre
Prendere 3 o 4 volte al giorno 2 gocce di olio essenziale di eucalipto radiata su una compressa neutra facendola sciogliere in bocca. Versare 10 gocce di olio essenziale di eucalipto radiata su un cucchiaio di base neutra. Mescolare all'acqua del bagno.

Influenza
Versare alcune gocce di olio essenziale di eucalipto radiata su un fazzoletto o in una ciotola d'acqua sul punto di bollire. Respirare per alcuni minuti per prevenire l'influenza. 3 gocce di olio essenziale di eucalipto globuloso, 3 gocce di olio essenziale di ravintsara. Applicare sul torace 2-3 volte al giorno per 1 settimana (Non adatto ai bambini al di sotto dei sette anni).

Una camicia chiusa nasconde gli stami dei fiori che escono quando crescono, il che è valso all'albero il nome greco (eu "ben", kaluptos "coperto"). Le foglie presentano delle ghiandole oleose e possono catturare l'energia del sole su ciascuno dei loro lati, il che gli permette di secernere un nettare abbondante.

"L'albero della febbre", che ha la rara virtù di purificare l'ambiente circostante, è stato scoperto in Australia nel 1792 dal naturalista francese Julien Houtou de La Billardière, che accompagnava La Pérouse e ha scritto il racconto della spedizione. Gli aborigeni usavano le foglie per curare le ferite e gli stati febbrili. La sua introduzione in Europa risale al 1856 quando ebbe inizio la produzione commerciale nello stato australiano di Victoria. Assorbendo grandi quantità di acqua e liberando esalazioni dal forte potere antinfettivo, all'eucalipto fu assegnato il compito di essiccare e purificare le regioni paludose infestate dalla malaria, da cui il nome di Eucalyptus salubris.

ERBARIO AROMATICO & RICETTE

Tutte le piante dalla A alla Z o come utilizzare gli oli essenziali con molti suggerimenti e ricette.

Scoprire

Accetto

Proseguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookies o altri traccianti allo scopo di realizzare statistiche di visita e ottimizzare la funzionalità del sito. Per saperne di più e configurare i traccianti.

Poiché il sito Internet è essenzialmente destinato ad essere ricevuto sul territorio (italiano), il sito e il suo utilizzo sono disciplinati dalla legislazione italiana, conformemente alle disposizioni riportate sulle (CGU)