Cipresso

Cupressus sempervirens

Originario dell'Europa meridionale, il cipresso (Cupressus sempervirens) è un albero sempreverde della famiglia delle Cupressacee che può raggiungere i 40 metri di altezza.

  • Bagno

  • Applicazione cutanea, massaggio

  • Via orale

  • Via respiratorie, diffusione

L'olio essenziale di cipresso va assunto per via orale solo su prescrizione medica. Non va applicato puro sulla pelle.

Non usare: nelle donne in gravidanza o che allattano, nei bambini di età inferiore ai tre anni, nei soggetti allergici a uno dei componenti (limonene, linalolo), nei soggetti asmatici, durante il primo utilizzo, senza il parere di un allergologo, nei soggetti affetti da cancro ormone-dipendente (utero, ovaio, seno, prostata).

Capelli grassi
Mescolare 1 goccia di olio essenziale di cipresso e 2 gocce di olio essenziale di limone nella dose di shampoo.

Raucedine - Tosse secca
Mettere 2 gocce di olio essenziale di cipresso su una compressa neutra, uno zuccherino o un cucchiaio di miele. Assumere il preparato 3-4 volte al giorno per 3-4 giorni.

Congestione di qualunque natura
Mescolare 3 gocce di olio essenziale di cipresso con 10 gocce di olio vegetale di calofilla 2-3 volte al giorno, massaggiando sempre dal basso verso l'alto del corpo.

Le foglie hanno la forma di scaglie triangolari di 2-6 millimetri di lunghezza, disposte a coppie; persistono da 2 a 4 anni. La cima è a punta nella varietà stricta o di forma piramidale nella varietà pyramidalis. Le infiorescenze, maschili e femminili, sono a forma di cono. I coni femmina giungono a maturità dopo 18-24 mesi dall'impollinazione.Come la maggior parte delle piante benefiche, il cipresso ha la sua leggenda. Ovidio racconta nelle Métamorfosi che Cyparissus, "il più bello dei mortali dell'isola di Cos", durante la caccia uccise per errore un superbo cervo. Prostrato, implorò gli dei di farlo morire e fu trasformato in albero. "Ci dispiace, gli disse Apollo, ma sarai l'albero del lutto e delle tombe." Il cipresso non si è limitato al ruolo di guardiano dei cimiteri. Una tavoletta del 2080 a.C., scoperta nel sito di Ur in Caldea, rilascia a un mercante una ricevuta per una "pomata all'olio profumato di cipresso". Nell'VII secolo a.C., la poetessa Saffo, innamorata di una bella amica, loda "il fiero profumo [che ella] spande sui [suoi] graziosi riccioli". E Erodoto nella sua Inchiesta segnala che le donne sciite dell'attuale Ucraina "grattugiano su una pietra ruvida del legno di cipresso" per confezionare le loro maschere di bellezza.

ERBARIO AROMATICO & RICETTE

Tutte le piante dalla A alla Z o come utilizzare gli oli essenziali con molti suggerimenti e ricette.

Scoprire

Accetto

Proseguendo la navigazione su questo sito, l'utente accetta l'utilizzo di cookies o altri traccianti allo scopo di realizzare statistiche di visita e ottimizzare la funzionalità del sito. Per saperne di più e configurare i traccianti.

Poiché il sito Internet è essenzialmente destinato ad essere ricevuto sul territorio (italiano), il sito e il suo utilizzo sono disciplinati dalla legislazione italiana, conformemente alle disposizioni riportate sulle (CGU)